Seleziona una pagina

La scutellaria baicalensis è una pianta erbacea perenne, considerata un valido rimedio contro l’ansia, ed è originaria di alcune regioni asiatiche, principalmente Mongolia, Cina e Corea, e della Siberia, ma che cresce anche nel continente americano.

Di questo arbusto dai fiori blu e violacei esistono oltre 350 specie diverse, ma le più note, per merito delle loro proprietà benefiche sono tre: scutellaria baicalensis, scutellaria lateriflora e scutellaria racemosa.

Sono molte le popolazioni che fin dall’antichità utilizzano la scutellaria come rimedio naturale, per i suoi effetti benefici.

La si ritrova infatti nella medicina tradizionale cinese e in quella dei nativi americani, che la utilizzavano per le sue proprietà antinfiammatorie, e ancora oggi viene largamente impiegata dalla medicina popolare.

scutellaria baicalensis

>> Clicca qui per scoprire come puoi risolvere la tua ansia

Proprietà benefiche della scutellaria baicalensis

La scutellaria baicalensis è utilizzata come rimedio fitoterapico. Come la rhodiola rosea, è ricca di flavonoidi dai quali dipende la sua azione sedativa (efficace anche contro ansia, attacchi di panico e insonnia), antiallergica e antinfiammatoria. Quest’ultima è particolarmente efficace, tanto da essere paragonabile a quella di alcuni fans (Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei) ma, a differenza di questi, non provoca alcun disturbo allo stomaco. Anzi, si è dimostrata utile come gastroprotettore e anti ulcerogeno nei casi di ulcere gastriche.

I principi attivi dai quali dipende l’azione benefica della pianta sono contenuti nella sua radice e sono:

  • i già citati flavonoidi, come baicalina, baicaleina, wogonin, apigenina e orossilina.
  • fitosteroli
  • iridoidi
  • cumarine
  • polifenoli
  • tannini.

Tali principi attivi rendono la scutellaria un valido rimedio naturale con funzioni:

  • Antinfiammatorie
  • Antipertensive
  • Neuroprotettive
  • Antiallergiche.

I flavonoidi della scutellaria baicalensis offrono un valido contributo nei casi di allergie e intolleranze alimentari. Infatti, nella letteratura scientifica si possono trovare studi che dimostrano come l’assunzione di scutellaria baicalensis abbia potenti effetti antistaminici.

La scultellaria è ricca anche di vitamina E e sostanze minerali come ferro, rame e zinco.

Scutellaria baicalensis e ansia: un valido supporto

Uno dei principali impieghi della pianta si deve alle sue note proprietà sedative e rilassanti, una caratteristica che ne fa un valido supporto nel trattamento di stati ansiosi, attacchi di panico e insonnia.

radice di scutellaria baicalensis

I principali responsabili della sua azione ansiolitica i flavonoidi in essa contenuti, in particolare la baicalina, l’apigenina e la scutellarina.

Come dimostrato da alcuni studi, una particolare attenzione va poi riservata al wogonin: in grado di esercitare un potente effetto ansiolitico, senza però mostrare alcuno degli effetti collaterali tipici delle benzodiazepine, tra i più diffusi farmaci ansiolitici somministrati per il trattamento dei disturbi d’ansia.

Altri benefici della scutellaria baicalensis

Oltre alla sua azione sedativa, utile per placare l’ansia e contrastare gli attacchi di panico, sono molte le altre azioni positive della scutellaria baicalensis:

  • Agisce sul colesterolo limitandone l’incidenza sui problemi cardiaci svolgendo, così, un’azione un’azione preventiva degli attacchi cardiaci
  • Ha effetti neuroprotettivi, aiuta a migliorare l’apprendimento e il recupero della memoria in seguito a ischemie cerebrali
  • Allevia l’infiammazione alla base dei dolori articolari e offre un contributo nei casi di artrite, osteoartrite e artrite reumatoide
  • Ha effetti antibatterici
  • Ha proprietà antiossidanti, contrasta i radicali liberi e l’invecchiamento.

Come e quando prendere la scutellaria baicalensis?

La scutellaria baicalensis non influisce sul regolare svolgimento delle normali azioni quotidiane, può quindi essere presa come supporto nel trattamento degli stati ansiosi, degli attacchi di panico e stress, anche durante il giorno.

Al contrario, la scutellaria baicalensis si dimostra anche un valido supporto nel contrastare l’insonnia: grazie al suo effetto rilassante, presa nelle ore serali favorisce infatti un sonno più tranquillo.

Integratori a base di scutellaria baicalensis

La scutellaria baicalensis viene utilizzata come base per la preparazione di svariati integratori alimentari, che ne sfruttano le proprietà per molteplici scopi.

È commercializzata per lo più in forma di compresse, ma nelle erboristerie e nei negozi specializzati la si può trovare anche come preparazione per infusi e tisane e come tintura madre.

scutellaria rimedio naturale

Molto diffusi sono gli integratori specifici per il trattamento dell’ansia, per favorire il rilassamento e benessere mentale. In alcuni di questi le proprietà rilassanti della scutellaria baicalensis sono ottimizzate combinando l’erba con altre piante benefiche come, ad esempio, il biancospino, l’ashwaganda, la passiflora o la valeriana.

Controindicazioni: quando non prendere la scutellaria baicalensis

La scutellaria è un rimedio naturale ad alta tollerabilità e non presenta alcuna particolare controindicazione. Tuttavia la sua assunzione è da evitare per le donne in gravidanza o in allattamento, per i bambini e nei casi in cui vi siano in corso terapie a base di farmaci sedativi. È comunque sempre consigliabile un consulto medico preventivo.