Seleziona una pagina

Una relazione dell’EMA (European Medicines Agency), stilata nel 2016, spiega in modo esaustivo come foglie e fiori di Biancospino siano in grado di alleviare i disturbi cardiaci passeggeri legati a nervosismo e ansia. Si tratta solo di uno dei tanti documenti, tra studi, articoli accademici e ricerche, che attestano le proprietà del biancospino come calmante naturale.

Vediamo di che tipo di pianta si tratta, quali benefici apporta e quali sono i migliori integratori a base di biancospino.

>> Clicca qui per scoprire come puoi risolvere la tua ansia

La pianta e i fiori del biancospino

Il biancospino appartiene alla famiglia delle Rosaceae, che si adatta a ogni clima e conformazione del terreno, potendo vivere anche ad altitudini fino a 1.500 mt. Originario del Nord Africa, dell’Asia occidentale e del Nord America, il biancospino è una pianta molto longeva, che può raggiungere un’altezza fino a 5 metri. Il nome scientifico in botanica del biancospino è Crataegus Oxyacantha, ma da molti è conosciuto come la pianta del cuore, proprio per gli effetti benefici che ha su questo importante organo.

Le sue proprietà terapeutiche sono note da sempre, così come i suoi pochi limiti, in termini di effetti collaterali e controindicazioni. Ecco perché è un valido alleato per combattere l’ansia e in che modo utilizzarlo.

Le proprietà del biancospino e gli effetti benefici contro ansia e stress

Il biancospino vanta molti principi attivi in grado di influire positivamente sul benessere dell’organismo. L’azione antiossidante, ad esempio, è assicurata dai polifenoli, mentre i flavonoidi hanno un potere cardioprotettivo ed esercitano un’azione cardiotonica. Il biancospino regola l’afflusso sanguigno contrastando l’ipertensione e previene l’accumulo di colesterolo proteggendo dall’arteriosclerosi.

L’azione calmante del biancospino, invece, dipende dalla presenza di proantocianidoli e lo rende adatto a essere usato come rimedio naturale nel momento in cui ci si sente preda dell’ansia: non a caso, esistono molti prodotti omeopatici a base di questa pianta.

Usare il Biancospino per ansia, stress e angoscia: benefici e controindicazioni

Oltre alle proprietà benefiche appena viste, il biancospino è anche tra i sedativi naturali più conosciuti. Le sue foglie, infatti, contengono Vitexina, il flavone glicoside dell’Apigenina, presente anche nelle foglie di Camomilla. Uno studio pilota del 2002 richiama l’attenzione sul promettente effetto ipotensivo dell’estratto di biancospino e sul fatto che, contestualmente, assumendo la sostanza, si evidenziano anche effetti riduttivi sull’ansia.

In particolare, l’azione del biancospino sui sintomi ansiosi si può distinguere in sedativa ansiolitica, in grado, ad esempio, di ridurre i sintomi dell’ipertensione e della tachicardia di origine nervosa, e sedativa e rilassante, che agisce per ridurre gli eccessi emotivi, riducendo e prevenendo i seguenti disturbi di natura ansiosa:

  • stati d’ansia e di agitazione,
  • attacchi di panico,
  • insonnia e disturbi del sonno.

Controindicazioni ed effetti collaterali del biancospino: quando non usarlo anche se si soffre di ansia

Sebbene il biancospino sia da ritenersi sicuro e quasi privo di effetti collaterali, in rari casi la sua assunzione può dare alcuni fastidi.

Un articolo pubblicato nel 2010 su American Family Physician spiega, oltre ad illustrare i benefici sulla salute, anche i pochi effetti indesiderati e le controindicazioni di questa pianta. Nell’articolo si parla di alta tollerabilità del biancospino assunto per uso orale e si riportano vertigini e capogiri come effetti più comuni, anche se rari. Effetti avversi meno comuni possono essere nausea, sudorazione, palpitazione, affaticamento, cefalea, vertigini, insonnia, epistassi e agitazione.

Sempre lo stesso articolo segnala i pochi casi in cui l’impiego di biancospino risulta sconsigliato:

  • ipersensibilità alla pianta
  • gravidanza e allattamento: non ci sono sufficienti studi che rendano sicura l’assunzione di biancospino in allattamento, mentre il biancospino in gravidanza è sconsigliato a causa della possibile azione stimolante a livello uterino
  • bambini
  • uso combinato del biancospino con altri fitoterapici ad effetto cardiovascolare, come ad esempio lo zenzero, la curcuma, la valeriana.

In fatto di effetti avversi e controindicazioni, altre fonti riportano casi di disturbi allo stomaco in pazienti affetti da gastrite e consigliano di valutare con il medico l’assunzione del biancospino in caso di ipotensione o di assunzione di farmaci ipotensivi. 

Integratori a base di estratto di Biancospino: scegliere in erboristeria oppure online

L’ansia è un disturbo sempre più diffuso nella nostra società. Per questo motivo, visti i numerosi effetti indesiderati dei comuni medicinali ansiolitici, si moltiplicano le ricerche per studiare e dimostrare l’efficacia delle erbe e di altri componenti naturali per attenuare i sintomi dell’ansia. È il caso di questo Volume di Alternative and Complementary Therapies e di questo articolo, pubblicato su American Family Phisycian, entrambi impegnati a dimostrare l’efficacia degli integratori erboristici per il trattamento dei disturbi d’ansia.

Vediamo in quale forma questi integratori sono disponibili e quali preferire.

Tintura madre di biancospino

La tintura madre di biancospino è ottenuta dalla macerazione di foglie e fiori della pianta in alcool 65% vol. Il dosaggio consigliato contro gli stati ansiosi è quello di 40 gocce diluite in poca acqua, da assumere due volte nell’arco della giornata, lontano dai pasti più una la sera prima di andare a letto. Naturalma è un’ottima tintura madre di biancospino acquistabile on line.

Tisana al biancospino

La tisana è il modo più tipico di assumere il biancospino. Fiori e foglie fatti bollire in acqua rilasciano le proprietà benefiche direttamente in tazza. Il Prodotto di Valleyoftea è l’ideale per preparare una deliziosa tisana al Biancospino!

Bacche di biancospino per infuso

Non solo fiori e foglie sono un toccasana per l’insonnia: anche le bacche possono essere aggiunte al decotto a base di biancospino.

Le bacche di biancospino HerbaNordPole sono perfette per un infuso da sorseggiare prima di andare a letto.

Integratori in capsule e compresse

Pratici da assumere e facilmente conservabili, gli integratori a base di biancospino in capsule, compresse od opercoli favoriscono il benessere mentale, il rilassamento e regolarizzano la pressione arteriosa. Il Biancospino Aboca in capsule è una buona soluzione reperibile in farmacia oppure on line.

Gocce contro l’ansia

L’estratto di Biancospino è disponibile in forma liquida e somministrabile in gocce, con una posologia che varia in base al disturbo da alleviare e alla sua gravità.
Prodotti come l’Estratto Totale di Biancospino di Lemuria sono molto usati in omeopatia e fitoterapia.

Scopri come combattere e superare la tua ansia con un test da meno di 3 minuti

Scopri come combattere e superare la tua ansia con un test da meno di 3 minuti