Seleziona una pagina

La rhodiola rosea è una delle oltre 100 diverse specie di rhodiola e si è guadagnata tanta attenzione per le sue proprietà cardioprotettive e la particolare capacità di contrastare la spossatezza fisica, la stanchezza mentale, regolare il tono dell’umore e contrastare l’ansia.

La rhodiola rosea è una piccola pianta erbacea perenne, della famiglia delle crassulaceae, cresce ad altitudini elevate, nelle regioni più a nord dell’emisfero boreale. Originaria della Siberia, la si trova anche in Mongolia, in Scandinavia, in Lapponia e in Alaska, ma anche in altre regioni montuose d’Europa, come le Alpi e i Pirenei.

>> Clicca qui per scoprire come puoi risolvere la tua ansia

La rhodiola rosea, conosciuta anche più semplicemente come rodiola, raggiunge all’incirca i 40 centimetri d’altezza, fiorisce d’estate con fiori gialli, arancioni o rossi ed è utilizzata per le sue proprietà benefiche sul corpo e sulla mente fin dall’antichità, dalle popolazioni scandinave, russe e cinesi.

Rhodiola Rosea: prezioso aiuto contro ansia, stress e fatica

Come Eleuterococco o Ginseng, la rhodiola rosea è una pianta adattogena e tonificante.

Favorisce l’adattamento dell’organismo ai cambiamenti e lo sostiene nel fronteggiare le situazioni stressanti, sia dal punto di vista fisico, rafforzando le difese immunitarie e aumentando la resistenza all’affaticamento, sia mentale, con effetto anti stress e anti ansia.

rhodiola rosea rimedio per ansia

Studi come questo hanno dimostrato gli effetti benefici della rhodiola rosea contro ansia, stress e disturbi dell’umore, come la sua assunzione favorisca un miglioramento di alcune funzioni cognitive, come la memoria, la capacità di concentrazione e riduca l’affaticamento mentale.

La funzione della rodiola contro l’ansia

La rhodiola rosea provoca una riduzione dell’attività del sistema nervoso simpatico. Esso entra in funzione quando si attiva il meccanismo di attacco e fuga, ovvero quel sistema di difesa naturale che il corpo umano mette in atto in presenza di una minaccia, e che in parte è responsabile di alcuni dei sintomi fisici dell’ansia, ad esempio: rigidità muscolare, tachicardia, vertigini, affanno o nausea.

Inoltre, l’assunzione di rhodiola rosea incrementa l’attività del sistema nervoso parasimpatico, che, al contrario del sistema nervoso simpatico, favorisce il rallentamento delle funzioni organiche, che aumentano di intensità in presenza di stati di ansia.

I principi attivi contenuti nella radice dell’arbusto favoriscono, inoltre, la produzione di serotonina, un neurotrasmettitore noto anche come ormone della felicità, che proprio come dice il nome, favorisce il buon umore e il rilassamento.

Altri benefici della rhodiola

Gli effetti benefici della rhodiola rosea vanno oltre al supporto che essa offre nel trattamento di ansia e stress.

radice di rodiola rosea contro l'ansia

La rhodiola ha un’azione tonificante sull’organismo, riduce la fatica e migliora i tempi di recupero. Dal momento che stress e affaticamento fisico e mentale possono contrastare il naturale rilassamento muscolare necessario per il sonno, la rhodiola rosea si è dimostrata anche un valido rimedio contro l’insonnia.

La pianta agisce anche sul sistema circolatorio, contrastando la pressione bassa e la tachicardia. Stimola l’attività dei globuli bianchi potenziando il sistema immunitario. I flavonoidi, uno dei principi attivi contenuti nella radice, hanno un’azione antiossidante che contrasta l’invecchiamento e i radicali liberi, come avviene per la scutellaria baicalensis, un altro valido rimedio naturale contro l’ansia.

Come e quando prendere la Rhodiola Rosea?

I principi attivi della rhodiola sono contenuti nella radice della pianta, dalla quale si estrae l’olio essenziale. La rhodiola viene commercializzata in diversi formati: più comunemente in compresse, ma la si può trovare anche in forma di infuso, estratto secco, polvere, tinture e olio essenziale.  

Gli integratori a base di rhodiola rosea si possono acquistare facilmente in farmacia, in erboristeria e nei negozi specializzati, talvolta anche nei supermercati.

Assunzione della Rodiola: i dosaggi

Non esiste una precisa indicazione circa una posologia corretta di rhodiola rosea.

Per ogni prodotto in commercio è indicato uno specifico dosaggio, che varia in funzione dalla concentrazione dei principi attivi. La dose giornaliera dipende, inoltre, da altri fattori tipici della persona da trattare, come età, peso ed entità del disturbo.

infuso di rhodiola rosea per ansia

In genere, si consiglia l’assunzione di rhodiola rosea due volte al giorno: al mattino, subito dopo il risveglio, e dopo pranzo. È da evitare l’assunzione del rimedio in prossimità delle ore notturne, per evitare di compromettere la qualità del sonno.  

Controindicazioni ed effetti collaterali della Rhodiola Rosea

Non esistono particolari controindicazioni dimostrate per l’assunzione di rhodiola rosea. Tuttavia è stato verificato che dosaggi troppo elevati possono causare irritabilità e insonnia.

È sempre doveroso consultare un medico specialista prima di iniziare ad assumere regolarmente questo rimedio naturale contro l’ansia, in particolar modo in presenza di disturbi cardiaci, pressione alta o se già sono in corso terapie a base di ansiolitici o antidepressivi, dei quali ridurrebbe i benefici, favorendo, per contro, la comparsa di effetti collaterali.