Seleziona una pagina

L’ansia può essere la causa di attacchi di diarrea?

Per quanto possa sembrare strano, la risposta a questa domanda è sì, stress e ansia possono influenzare il funzionamento dell’intestino e scatenare crisi diarroiche, così come altri disturbi dell’apparato gastrointestinale e sono molte le persone che hanno sperimentato sulla propria pelle, almeno una volta nella vita, questo tipo di disagio.

>> Clicca qui per scoprire come puoi risolvere la tua ansia

Ansia e diarrea: che legame c’è?

Che l’intestino umano sia una sorta di secondo cervello non è soltanto un semplice modo di dire, ma un dato di fatto fondato su delle ragioni organiche ben precise.

L’apparato gastrointestinale si compone di milioni di cellule nervose e costituisce parte del sistema nervoso enterico: una rete di milioni di neuroni che controllano l’apparato digerente. Il sistema nervoso enterico è collegato al sistema nervoso centrale per mezzo del sistema nervoso parasimpatico, di cui fa parte il nervo vago, con una connessione bidirezionale attraverso la quale si influenzano vicendevolmente.

ansia somatizzata alla pancia

Da un lato, l’ansia innesca una serie di reazioni involontarie nel corpo, tra le quali delle tensioni muscolari. Questo irrigidimento coinvolge anche i muscoli addominali che, non lavorando correttamente, ostacolano la normale motilità intestinale, con contrazioni che possono rallentare il transito delle feci (stipsi) oppure, al contrario, accelerarlo, scatenando episodi di diarrea.

Dall’altro, occorre considerare che la serotonina, il cosiddetto ormone della felicità, viene prodotta in larga parte dalle cellule intestinali. Ecco quindi che un intestino sano produce maggiori quantità di serotonina favorendo il buon umore. Al contrario, un intestino sofferente ne rilascia in minori quantità, abbassando di conseguenza il livello di benessere psicofisico.

Diarrea da ansia: come riconoscerla

Non è sempre semplice capire se si tratta di diarrea da ansia. Tuttavia esistono alcuni fattori da valutare che possono, sebbene in parte, lasciare presupporre che la sfera emotiva sia la causa del disturbo.

diarrea da stress

Il segnale più evidente, in questo senso, è il modo in cui gli attacchi di diarrea si manifestano e la loro frequenza.

In particolare, la probabilità che la diarrea sia causata dall’ansia è alta nei casi in cui gli attacchi siano repentini, improvvisi e circoscritti nel tempo.

Al contrario, se il disturbo è insistente e persiste per periodi lunghi, molto probabilmente le cause vanno ricercate altrove e sono necessari esami specifici per capire quanto prima la vera origine del problema.

Ansia e diarrea mattutina

Molte di coloro che ne soffrono, subiscono attacchi di diarrea al mattino e questo non è un caso. Per la maggior parte delle persone, la mattina è il momento in cui si deve fare i conti con le incombenze della giornata: la scuola, il lavoro sono situazioni che, per vari motivi, molti affrontano con fatica e senza alcuna serenità.

Per uno studente che non si sente preparato, il pensiero di andare a scuola ad affrontare una verifica può essere fortemente stressante. La stessa cosa si può verificare anche a chi, ogni giorno, deve affrontare mille problemi sul luogo di lavoro, magari perché non trova più soddisfazione in quello che fa o per attriti personali con i colleghi o il datore di lavoro.

Ecco quindi che, già al risveglio, il pensiero di dover affrontare un’altra giornata nel disagio fa crescere l’ansia, che può colpire l’intestino e causare delle crisi diarroiche.

Diarrea da ansia: i rimedi

Quando la diarrea è un sintomo dell’ansia, per potersene liberare occorre intervenire all’origine del problema. Ecco perché il supporto di uno specialista è fondamentale, solo in questo modo è possibile individuare la strategia migliore per liberarsi del problema.

A seconda dell’entità del disturbo, il medico potrebbe consigliare un percorso terapeutico di tipo psicologico ed eventualmente farmacologico.

Parallelamente è possibile intervenire anche sul sintomo.

In questo caso, il primo passo da compiere consiste nell’adottare una dieta sana ed equilibrata in modo da agevolare le funzioni di stomaco e intestino, già compromesse dall’ansia e dallo stress. In particolare è consigliabile:

mal di pancia da stress
  • ritagliarsi il giusto tempo per consumare i pasti e masticare lentamente
  • evitare pranzi e cene abbondanti in favore di pasti leggeri e più frequenti, distribuiti nel corso della giornata
  • preferire cibi ricchi di vitamine e fibre
  • soddisfare il fabbisogno di proteine attraverso carni bianche e pesce
  • limitare l’assunzione di grassi
  • attenzione a reintegrare i liquidi persi a causa della diarrea da ansia
  • assumere dei probiotici, utili per ripristinare la flora intestinale

Anche la pratica regolare di attività fisica, esercizi di respirazione o l’applicazione di tecniche di meditazione offrono un valido contributo per la riduzione dei livelli di stress e il contenimento dei sintomi dell’ansia.