La fobia è un tipo di disturbo d’ansia, il termine (dal greco φόβος, phóbos, “panico, paura”) indica un’ingiustificata paura per una specifica situazione, un animale o persona, d’intensità tale da minare l’autonomia del soggetto, il quale sarà conseguentemente spinto a evitare situazioni che lo possano esporre al contatto, diretto o indiretto, con l’oggetto delle proprie paure, sebbene esse nella realtà non rappresentino un giustificato pericolo. Se l’oggetto della paura non può essere evitato, la persona interessata è sopraffatta da un significativo senso di disagio, che può sfociare in attacchi di panico, sintomi fisici come tremori e palpitazioni o, in alcuni casi, svenimenti.